Minestra d’orzo e speck

Questa ricetta è una versione semplificata della panicia, tipica ricetta ladina molto gustosa e saporita.
Zuppa d'orzo
Questa ricetta è una versione semplificata della panicia, tipica ricetta ladina molto gustosa e saporita. La minestra è molto ricca tanto da poter essere servita come piatto unico, eventualmente, con l’aggiunta di un semplice antipasto o un veloce contorno di verdure, potrebbe essere un’idea per una cena.

 

Ingredienti (4 persone)

250 grammi d’orzo perlato, 180 grammi di speck, 2 ½ litri di acqua, q.b. di brodo di carne, 1 cipolla, 1 carota, 1 porro, 2 patate, 1 costa di sedano, erba cipollina, olio extravergine d’oliva, ½ bicchiere di vino bianco secco, parmigiano grattugiato, q.b. di sale e di pepe nero.

 

Preparazione

Affettare molto finemente la cipolla, tagliare a dadini di un centimetro di lato la carota, il sedano, le patate e lo speck e tagliare a rondelle il porro. Fare appassire in un tegame dai bordi alti la cipolla e il porro con due cucchiai di olio; unire le verdure tagliate a dadini. Bagnare con il vino bianco, alzare la fiamma per far evaporare l’alcol, quindi unire l’orzo e i dadini di speck; far tostare e versare l’acqua precedentemente riscaldata. Regolare di sale e cuocere a fuoco basso. Durante la cottura, mescolare spesso con un cucchiaio di legno e, se necessario, unire altra acqua calda o se si preferisce, del brodo di carne.

 

A fine cottura mantecare con qualche cucchiaio di parmigiano grattugiato. Servire con una macinata di pepe nero e una spolverata di erba cipollina tagliata molto finemente.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons