Minestra di barbabietole, il boršč polacco

Il barszcz czerwony è una minestra di barbabietole tipica della Polonia

Il barszcz czerwony, o semolicemente boršč, ha un gusto indubbiamente insolito per un italiano, ma vale la pena provare. È una sfiziosa bevanda agrodolce che accompagna tradizionalmente il pasto in Polonia (un must nelle feste natalizie), spesso con salsicce o carne alla griglia, ma talvolta anche come vero e proprio brodo con paste ripiene di funghi, carne, ecc. La migliore opzione è provarlo nelle molteplici varianti e adattarlo ai propri gusti e alle proprie abitudini familiari.

Ingredienti per 6 persone

1 kg di rape rosse

verdure da brodo (porro, sedano, carote)

2 litri d’acqua

4 cucchiai di succo di limone

1 spicchio d’aglio

sale q. b.

zucchero q. b.

1 pizzico di peperoncino (facoltativo)

 

Tempo di preparazione

1 ora

Mettere l’acqua in una pentola e portare ad ebollizione. Lavare le verdure da brodo e aggiungerle all’acqua intere. Sbucciare le rape rosse, tagliarle a fette di circa 1 cm e metterle nella pentola assieme al peperoncino (attenzione al dosaggio). Si trovano in commercio anche delle rape rosse precotte. Cuocere finché le fette di barbabietola non si ammorbidiscano e la minestra non assuma un forte colore rosso (circa 40 minuti). Aggiungere, a seconda dei propri gusti, uno spicchio d’aglio spellato e schiacciato. Togliere la minestra dal fuoco, aggiungere il succo di limone e regolare con sale e zucchero ma, attenzione, la minestra di barbabietole deve essere solo leggermente dolce.

L’ideale è poi eliminare le verdure dal brodo (che avranno ceduto il proprio colore e i propri nutrimenti) e servirlo, magari aggiungendo un cucchiaio di panna, ma è possibile gustarlo anche con le stesse verdure. In alternativa, cuocere a parte, in acqua salata, dei tortellini ai funghi o alla carne e, poi aggiungerli alla minestra di barbabietole dopo avervi miscelato una noce di burro e un paio di cucchiai di panna da cucina.

(Ricetta adattata da “L’Europa a tavola. Un viaggio gastronomico attraverso l’Europa”, Europe Direct di Bolzano e Innsbruck, 2012)

 

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons