Millennium – Uomini che odiano le donne

David Fincher mette in scena una (bella) copia dell’originale film svedese.
Scena da "Millennium"

Hollywood ha un modo tutto suo di cannibalizzare il cinema altrui, che prevede anche il remake di film stranieri, di norma riambientati in territorio patrio e adeguatamente contaminati. David Fincher, sfatando il tabù, non tocca né ambientazione né struttura, mettendo in scena una (bella) copia dell’originale film svedese, un po’ più asciutta ma anche più convenzionale, in cui la violenza nascosta dietro il perbenismo è messa in scena senza reticenze, ma mai fine a sé stessa. Forse una rilettura più personale avrebbe evitato quel fastidioso senso di déjà vu che inevitabilmente sperimenta chi ha già visto l’originale.

 

Regia di David Fincher; con Daniel Craig, Rooney Mara, Christopher Plummer.

 

Valutazione della commissione nazionale film: complesso, problematico (prev.).

I più letti della settimana

Samal

Saman, perché?

A proposito di omeopatia

Saman

Saman, ancora una volta

Cibo, agricoltura e clima

Alla ricerca del posto nel mondo

Simple Share Buttons