Messaggio del Movimento politico per l’unità ai parlamentari

Il Movimento politico per l'unità in Italia, presieduto da Argia Albanese, chiede ai nuovi parlamentari un impegno per la pace, per il diritto alla vita e alla libertà, e per la ripresa economica.
Senato, prima seduta della XIX legislatura - elezione Presidente. Foto Mauro Scrobogna/LaPresse 13-10-2022 Roma (Italia).

Il Movimento politico per l’unità in Italia, rete di cittadini impegnati in politica aderenti alla spiritualità del Movimento dei Focolari, formula i più fervidi auguri di buon lavoro ai membri del nuovo Parlamento della Repubblica italiana.

Siamo ben consapevoli del difficile momento che il nostro Paese e l’Europa tutta attraversano e delle scelte difficili ed impegnative che Parlamento e governo dovranno subito affrontare.

In primo luogo l’impegno per la pace, “urgente e necessaria”, come indicato dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, con “un ristabilimento della verità, del diritto internazionale, della libertà del popolo ucraino”. Quindi un impegno rinnovato per trattative diplomatiche che portino alla fine del conflitto.

La pace è la condizione primaria per consentire, oltre il diritto alla vita, alla libertà e ad una convivenza sociale solidale, una ripresa dell’economia e una prospettiva di vita più sicura per le famiglie italiane ed europee. In questo impegno, come su altri temi, non faremo mancare il nostro
contributo, anche offrendo a tutti i parlamentari luoghi di confronto e di dialogo pur da posizioni diverse, come già fatto nelle precedenti legislature, con il metodo ed il linguaggio dell’ascolto fraterno e della legittimazione reciproca.

Le grandi questioni dell’agenda politica attuale richiedono confronti di merito e un impegno comune delle forze politiche di maggioranza e di opposizione, pur nella distinzione dei ruoli e delle responsabilità. Per la nostra Italia, per la nostra Europa.

Da parte nostra siamo impegnati, con tante altre realtà dell’associazionismo, nei nostri territori, nelle nostre città per contribuire a ricostruire legami sociali e civili, in dialogo con le Istituzioni locali. Crediamo che la forza dei valori di solidarietà e di cooperazione possa aiutarci tutti ad affrontare le emergenze attuali.

I più letti della settimana

Eichmann

Eichmann e la banalità del male

Simple Share Buttons