L’uomo giusto? È Romney

Dal Midwest a Washington al New Jersey, le ragioni di chi ha deciso di votare l'ex governatore del Massachusetts
presidenziali usa 2012

Dal Midwest
«Io voto a favore di Romney. Negli ultimi quattro anni il presidente Obama non ha mantenuto molte delle sue promesse per unire il Paese, impostare un nuovo corso e, perché no, dare un tono diverso, migliore, alla politica. Non mi aspettavo che tutto questo cambiasse con lui. Inoltre, non condivido la politica del Partito Democratico riguardo a questioni per me fondamentali come il diritto alla vita, la santità del matrimonio e la libertà religiosa. E non mi piace neanche l'approccio adottato dall'ObamaCare per fornire le cure necessarie a coloro che non sono coperti da assistenza sanitaria. Invece sono favorevole ad abrogarla e sostituirla. In sintesi, credo che Mitt Romney sia una persona buona e genuina, con ottime credenziali, è un leader indiscusso, con un grande track record: ha avuto successo in tutto ciò che ha fatto. Credo che abbia le capacità di un leader in grado di trasformare la nostra economia, riducendo il debito e le spese eccessive; inaugurerà un'era di cooperazione bipartisan e imposterà un migliore modo di fare politica, più in linea con le mie convinzioni. Questo è quello che penso. Che Dio benedica l'America».

Da Washington
«Ho votato per il governatore Mitt Romney per la sua vasta esperienza sia nel mondo degli affari che nella gestione del grande Stato del Massachusetts. È stato in grado di riunire i membri di partiti politici opposti dando allo Stato un grande sistema di istruzione, il bilancio in pareggio e anche un utile di gestione. Ha portato nella sua squadra le persone migliori, le più adatte per aiutarlo a gestire lo Stato, uomini e donne di tutte le razze e religioni. Credo che possa fare lo stesso a livello nazionale».

Dal New Jersey
«Ho avuto la meravigliosa opportunità di incontrare Mitt Romney quando il governatore Christie mi ha chiesto di lavorare in una raccolta di fondi che abbiamo avviato nel New Jersey per sostenerlo. Ho detto al governatore Romney che avrei pregato per la sua campagna e lui ha risposto: "Questo significa tanto per me". Sono rimasto molto colpito dalla sua sincerità e dalla sua onestà e sono rimasto totalmente impressionato dal suo discorso: era così brillante e gradevole e diceva cose molto importanti per me, e in particolare che intende aiutare la nostra economia. Una necessità, di questi tempi, visto che ci sono così tante persone senza lavoro. Romney è un uomo d'affari e sa come lavorano le grandi aziende.
Voterò a favore del governatore Romney, inoltre, come cattolico, perché è contro l'aborto, non approva i matrimoni gay mentre sostiene le unioni civili, è contro l'infanticidio, invece Obama sostiene l'aborto. Inoltre, Obama intende ridurre i nostri diritti, obbligando tutti gli istituti religiosi ad accettare e utilizzare contraccettivi e pillole abortive.
Sono completamente d'accordo con il cardinale Dolan ed i nostri vescovi degli Stati Uniti sulla necessità di difendere i nostri diritti religiosi.
Credo anche sinceramente che Obama ha avuto ben quattro anni per aiutare la nostra economia e non ha ottenuto grandi risultati. Molti dicono che è arrivato in “ufficio” trovando una situazione terribile. Ma ha avuto tre anni di controllo completo sul Congresso Democratico e sul Senato e posso dire che non è riuscito a fare molto. Io, quindi, con orgoglio voterò per Mitt Romney!».

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons