L’originalità del pensare africano

L'Autore pone alla base della sua riflessione la sintesi di valori naturali e spirituali dei popoli dell'Africa nera ed individua la loro originale visione del mondo, dell'uomo e di Dio in una prospettiva vitalogica e profondamente comunitaria. Nel pensare del singolo si esprime tutto il popolo: ciascuno si presenta sempre come la sintesi della sua cultura. In tale ottica la vita viene concepita come principio di tutto il creato, come "forza vitale" che muove, sostiene e illumina tutto l'essere dei viventi a tal punto che ogni realtà dice "vita". Tutto ciò come opera di Dio. Nelle culture africane, ciò che è creato gode di un seme di immortalità, che è il fondamento della ricerca di Dio. Ed è ciò che spinge l'africano a desiderare la vita oltre la morte: le domande sull'uomo, sul mondo, sono rette nel fondo da questo desiderio d'eternità. Per questo motivo il mondo, l'uomo e tutto il creato assumono per l'africano un carattere divino.

I più letti della settimana

A proposito di Suicidio Assistito

Strappare lungo i bordi

Mi prendo cura

Sophia web academy

Al via Sophia Web Academy

Esercizi di… ascolto

Simple Share Buttons