L’opposizione polare in Romano Guardini

In vent’anni di riflessione il filosofo della religione Romano Guardini ha sviluppato un “nuovo pensiero” che prende atto delle opposizioni polari che caratterizzano la vita umana e la visione della realtà. Un approccio ricco e articolato che ha fortemente influito nella formazione intellettuale di papa Bergoglio1 e ha molto da dire nel contesto delle odierne tensioni e polarizzazioni. Ciò che contraddistingue la Chiesa è la capacità di una “coincidenza degli opposti”. In lei – afferma Guardini – «si ritrovano tipi dell’umano d’ogni genere ma essa non è risolvibile in alcuno di loro»; «in lei c’è qualcosa che sta sopra tutte le strutture e le loro opposizioni».  

I più letti della settimana

Chiara D’Urbano nella APP di CN

Edicola Digitale Città Nuova - Reader Scarica l'app
Simple Share Buttons