L’interesse della Russia per l’economia della Grecia

La visita del primo ministro Tsipras è la principale notizia sui giornali russi. I problemi evidenziati nel colloquio riguardano le sanzioni dell’Unione europea e l’embargo che colpisce la Russia. Oltre alle prospettive di investimento, di privatizzazione e di cooperazione energetica
Tsipras e Putin

Oggi è secondo giorno della visita del primo ministro greco Alexis Tsipras in Russia. Gli interessi della Grecia verso la Russia sono più o meno chiari: un prestito da Mosca alla Grecia, la rimozione delle restrizioni sulle importazioni di prodotti alimentari dalla Grecia alla Russia e la partecipazione della Grecia alla costruzione del gasdotto “Stream turca”.

Sugli interessi della Russia alla cooperazione con la Grecia ha parlato il presidente Putin, dicendo: «Abbiamo interesse a investire in Grecia. Prima di tutto, nel campo delle infrastrutture, porti, aeroporti, sistemi di condotte. Non solo. Siamo anche pronti a lavorare nel settore energetico nella produzione e nel settore della fornitura di energia, siamo disposti a lavorare nel settore industriale. Ci sono diverse aree che potrebbero fornire interesse reciproco».

Anche il presidente russo ha parlato della possibilità di partecipazione delle aziende russe nella privatizzazione di alcuni impianti industriali o infrastrutture in Grecia: «Sottolineo ancora una volta che se il governo greco attuerà il processo di privatizzazione a casa, nella loro economia, siamo pronti a partecipare a queste offerte. E speriamo che, se avverrà la privatizzazione, le aziende russe non saranno messe in condizioni peggiori di altri attori». Il presidente ha inoltre sottolineato che il business russo oggi è pronto ad investire in importanti progetti in Grecia.

E ha continuato così: «Abbiamo discusso i temi della cooperazione in vari settori dell'economia. Nell'ambito di questi progetti ci possono essere situazioni che ci permetterebbero di rivolgere le questioni dei rapporti di credito in un contesto più ampio, alla luce della realizzazione di questi progetti. Se noi ci prepariamo a realizzare un grande progetto che genererà reddito della Grecia, ciò significa che tali entrate possono essere considerate il rimborso di questi prestiti».

Il presidente russo ha toccato il problema della cooperazione tra Russia e Grecia in agricoltura e il modo di risolvere il problema dell’embargo potrebbe essere quello di creare iniziative economiche comuni nel settore dell'agricoltura: «Abbiamo parlato della possibilità di ampliare la cooperazione in questo settore, anche attraverso la creazione di joint ventures», ha detto Putin in conferenza stampa dopo i colloqui con il primo ministro greco Alexis Tsipras.

Fonti: Пресс-конференция по итогам переговоров с Премьер-министром Греции Алексисом Ципрасом] e http://kremlin.ru/events/president/news/49220

I più letti della settimana

Mattarella premia Paolo Siniscalco

L’amore mantiene giovani

Simple Share Buttons