L’inno alla gioia

E’ la gioia di tratto distintivo di una vita interamente donata a Dio. È il cuore del messaggio di Papa Francesco ai religiosi e religiose che apre il volume Amare è dare tutto, testimonianze, edito da Città Nuova in occasione dell’Anno della vita consacrata.
Amare è dare tutto_testimonianze_Città Nuova

Questa è la bellezza della consacrazione: è la gioia, la gioia… Non c’è santità nella tristezza! La gioia non è inutile ornamento, ma è esigenza e fondamento della vita umana. Nell’affanno di ogni giorno, ogni uomo e ogni donna tende a giungere e a dimorare nella gioia con la totalità dell’essere.

 

Nel mondo spesso c’è un deficit di gioia. Non siamo chiamati a compiere gesti epici né a proclamare parole altisonanti, ma a testimoniare la gioia che proviene dalla certezza di sentirci amati, dalla fiducia di essere dei salvati.

 

Nel chiamarci Dio ci dice: «Tu sei importante per me, ti voglio bene, conto su di te ». Gesù, a ciascuno di noi, dice questo! Di là nasce la gioia! La gioia del momento in cui Gesù mi ha guardato. Capire e sentire questo è il segreto della nostra gioia. Sentirsi amati da Dio, sentire che per Lui noi siamo non numeri, ma persone; e sentire che è Lui che ci chiama.

 

Chi mette al centro della propria vita Cristo, si decentra!

 

Più ti unisci a Gesù e Lui diventa il centro della tua vita, più Lui ti fa uscire da te stesso, ti decentra e ti apre agli altri. Non siamo al centro, siamo, per così dire, «spostati», siamo al servizio di Cristo e della Chiesa. Chi ha incontrato il Signore e lo segue con fedeltà è un messaggero della gioia.

 

Francesco

 

Da AAVV. Amare è dare tutto. Testimonianze (Città Nuova, 2015)

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons