L’importanza di un rapporto fraterno

Sono tanti i minori non accompagnati che arrivano in Italia, spesso dopo lunghi viaggi durante i quali hanno sofferto soprusi, violenze, sfruttamento. Le istituzioni cercano di creare opportunità di inclusione sociale, di lavoro, ma l’integrazione ha bisogno anche di calore umano. Le esperienze che raccontiamo sono raccolte all’interno del programma Fare sistema oltre l’accoglienza, volto all’inclusione di minori in condizioni di vulnerabilità. Uno dei punti forti è l’accoglienza dei ragazzi nelle famiglie. Un tema molto attuale, non solo per i continui sbarchi di minori nelle coste italiane, ma anche per quanti arrivano dalla difficile situazione in Ucraina.

Scarica l’articolo in pdf /

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Per visualizzarlo effettua il login

Non sei un utente abbonato?

I più letti della settimana

Omosessualità in famiglia

Gen Verde, la pace come bussola

Simple Share Buttons