L’arazzo rovesciato. L’enigma del male

Giovanni Cucci, Andrea Monda - Cittadella Assisi 
L'azzarro rovesciato
Il gesuita Cucci, filosofo‑psicologo, e il saggista Monda hanno scritto un libro intelligente e utile, che cerca di leggere già aldiquà, per quanto possibile, l’“arazzo rovesciato” del mondo, che, aldilà, leggeremo compiuto nel bene e definitivamente comprensibile. Cucci legge l’“enigma inevitabile” che la “provocazione del tragico” ci pone, alla luce del grande P. Ricoeur, indagando e individuando non solo la “banalità” (H. Arendt) del male, ma la possibilità del bene, fino all’eroismo, data a ciascuno di noi. Monda studia la fabula del male nel Signore degli anelli ripercorrendone, con gli umili piedi degli hobbit, il travagliato cammino verso il bene degli eroi modesti: gli umili che verranno esaltati di cui parla il Magnificat. «Se il Novecento si era aperto con la “profezia” di Nietzsche della morte di Dio e dell’avvento del superuomo, ecco che uno schivo professore cattolico di filologia di Oxford, quasi di nascosto, scrive il libro di maggior successo nel mondo, che ha come protagonisti non i superuomini ma i “mezzi-uomini”, forse proprio per questo eroi veri».

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons