La Tour Eiffel si rifà il look

Previsto un pavimento di vetro, pannelli solari e altri interventi per ridurre costi e consumi.
La Tour Eiffel

Il “marchio” della Tour Eiffel, secondo una stima della Camera di commercio di Monza e Brianza, vale oltre 434 miliardi di euro: più del Colosseo e della Torre di Londra, ed è visitata ogni anno da circa sei milioni di turisti. Sarà per questo che il comune di Parigi ha deciso di rimetterla a nuovo, con un restyling firmato dallo studio Moatti-Rivière.

Costruita in occasione dell’Esposizione universale del 1889, alta 324 metri e dotata di 1665 gradini e ascensori trasparenti, la magica torre avrà alla base un colore più scuro, mentre la parte superiore sarà più chiara, per darle maggiore slancio. Al primo piano i padiglioni ospiteranno una sala polivalente, negozi ed esposizioni. Verrà creato un pavimento di vetro, che darà la sensazione di camminare nel vuoto e di vetro saranno anche le balaustre per consentire ai turisti, come spiegato dai progettisti, di vivere un’esperienza «sensoriale ed emozionale in uno degli spazi più suggestivi al mondo». Saranno ridotte le emissioni inquinanti, si migliorerà l’accessibilità, saranno installati pannelli fotovoltaici e pale eoliche, nonché un sistema di raccolta dell’acqua piovana, luci led e altri accorgimenti per contenere consumi e costi.

I più letti della settimana

Lorenzo è volato in cielo

Simple Share Buttons