La seconda scelta di Dio

Dopo aver trattato in generale, in un precedente articolo, le tappe dell’itinerario spirituale del cristiano che si incammina sulla via della vita cristiana vissuta secondo la spiritualità dell’unità, l’autore si sofferma stavolta in particolare sulla «seconda scelta di Dio». Di fronte all’amore di Dio per noi, la prima nostra risposta, la prima nostra scelta è quella che ci ha indicato Gesù nel Vangelo: «Amerai il Signore Dio tuo con tutta la tua mente, con tutto il tuo cuore e con tutte le tue forze» (Mc 12, 28-34 e par.). Ma basta fare questo, anche con tutte le imperfezioni in certo senso inevitabili, per amare Dio? In realtà per quelli che si sono già donati con tutta la mente, con tutto il cuore, con tutte le forze, ad un certo momento egli richiede una seconda scelta: volere, cioè, che il motivo di tutta la nostra

vita sia solamente l’amore di Dio e nessunissima altra cosa.

 

Articolo completo disponibile in Pdf

I più letti della settimana

Abbiamo a cuore la democrazia

Carlo Maria Viganò scismatico?

Edicola Digitale Città Nuova - Reader Scarica l'app
Simple Share Buttons