La scoperta dell’altro.

La possibilità dell'etica nel territorio dell'ideologia del consumo
L'insieme della comunicazione consumistica e pubblicitaria si configura come una nuova forma ideologica, caratteristica della società industriale contemporanea. Analizzando le componenti simboliche del consumismo, l'autore - in questo primo studio - evidenzia tale struttura ideologica, che produce la dimenticanza dell' alterità e, di conseguenza, l'impossibilità dell'etica. Ma indica, allo stesso tempo, le possibili strade per la riscoperta deli' «altro» in una prospettiva personalistica e a partire dalle stesse esigenze umane sulle quali si impernia il dinamismo ideologico del consumismo, che sembra individuare - anche se «in negativo» - un tipo umano nuovo, un essere «tutto-comunicante», che ancora attende di essere pienamente compreso e valorizzato.

I più letti della settimana

Tonino Bello, la guerra e noi

Perché i focolarini non votano

Diario di un viaggio in Congo

Il voto cattolico interessa

Edicola Digitale Città Nuova - Reader Scarica l'app
Simple Share Buttons