La preghiera di Gesù per l’unità

Il capitolo 17 di Giovanni ci riporta la più lunga preghiera di Gesù al Padre tramandataci dai vangeli. Essa è al termine dei famosi «discorsi di addio» che leggiamo in Giovanni dal capitolo 13 al capitolo 18, e apre la narrazione della Passione di Gesù. Questa preghiera è stata chiamata anche sacerdotale, poiché san Cirillo Alessandrino e poi l’esegeta luterano David Kochhafe hanno voluto scorgervi una preghiera immolatoria. In realtà, è

l’unità, però, che costituisce l’oggetto prevalente della preghiera nella sua seconda e terza parte, e seppure l’unità non si possa pensare e realizzare al di fuori del mistero della croce, sembra più giusto, con molti studiosi moderni, chiamare il capitolo 17 «preghiera dell’unità». Un’unità che nasce però dall’amore e dalla sofferenza e, in questo senso, trova ancora giustificazione che si possa parlare, con certi studiosi, di «preghiera sacerdotale».

 

Articolo completo disponibile in Pdf

I più letti della settimana

Tonino Bello, la guerra e noi

Perché i focolarini non votano

Diario di un viaggio in Congo

Il voto cattolico interessa

Edicola Digitale Città Nuova - Reader Scarica l'app
Simple Share Buttons