La Notte, simbolo del Nulla Sacro, in Heidegger e in Giovanni della Croce

Pur difficile, un confronto tra il pensiero dell'ultimo Heidegger e la teologia mistica di Giovanni della Croce è di estrema attualità e importanza. In entrambi, il Nulla ha una posizione centrale: ma il Nulla heideggeriano è il Nulla di Giovanni della Croce, e dei grandi mistici cristiani? Il « Testo» che Heidegger legge non è il Testo che legge Giovanni della Croce; né la chiave di lettura è la medesima. Un abisso separa le due posizioni spirituali. E se entrambe si possono porre come superamento del «niente» del nichilismo culturale contemporaneo, non lo fanno certamente nella stessa intenzione spirituale, e gli esiti cui approdano sono radicalmente diversi.

I più letti della settimana

Tonino Bello, la guerra e noi

Perché i focolarini non votano

Diario di un viaggio in Congo

Il voto cattolico interessa

Edicola Digitale Città Nuova - Reader Scarica l'app
Simple Share Buttons