La danza multimediale di Lucia Latour

Lucia Latour è coreografa e architetto impegnata da anni con la tecnologia più moderna. Si avvale di un bel gruppo di collaboratori per esplorare l’interazione dei movimenti dei danzatori dentro lo spazio architettonico virtuale. Con risultati sempre affascinanti. Nel suo ultimo lavoro Hallalunalalone utilizza la motion graphics, una tecnica di file calcolati in tempo reale che, attraverso una centralina, raccoglie e ridistribuisce il suono e le immagini. I performer danzano in accordo con quanto avviene sulla scena multimediale. Entrano ed escono dai bordi dove sostano, sal- tellando in continuazione come personaggi sbalzati fuori da un quadro futurista. Seguono direzioni e impulsi sonori dentro lo spazio scenico formato da lunghi tubi sospesi e striscianti per terra, simile ad un organismo che pulsa e si espande animandosi con le maglie visuali proiettate. Un lavoro di grande fascino e impegno creativo, nonché fisico per le sei danzatrici, ma coreograficamente algido per la ripetitività dei movimenti e dei gesti, senza ulteriore sviluppo. Al Teatro Il Vascello di Roma

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons