Istruzione per tutti

La Didattica a distanza ha salvato l’anno scolastico, ma ha evidenziato le differenze sociali, aumentando la dispersione. Cosa accadrà a settembre?

«Mi sento in dovere, a nome dell’amministrazione scolastica che rappresento, di scusarmi con voi bambini e ragazzi e con le vostre famiglie per questa impensabile conclusione» dell’anno scolastico. «Siete voi a dovervi sacrificare per la sicurezza del Paese, unici a non poter riprendere la vostra attività: è triste doverlo ammettere e riconoscere che lo Stato non è in grado di…

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Per visualizzarlo effettua il login

Non sei un utente abbonato?

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Il gulasch

Simple Share Buttons