Isonotte

Un nuovo programma per l’estate pensato per i giovani e caratterizzato dalla musica italiana indipendente.
Luci nella notte

A fare le ore piccole stavolta sarà anche la radio con un programma pensato per il popolo della notte, per accompagnare la transumanza di giovani possibilmente svegli, sani e lucidi dai luoghi del divertimento a casa. Isoradio, si sa, è un canale di pubblica utilità: fornisce informazioni sul traffico, le previsioni del tempo e molta informazione. È il mezzo più veloce per conoscere le condizioni della viabilità mentre si è in viaggio.

Ora, ogni fine settimana va in onda Isonotte dalle 24 e 30 fino alle 5 e 30, quando si spera, i nostri ragazzi siano ormai rientrati dopo una notte in discoteca. Per tenerli svegli e in buona compagnia il programma ha schierato molti big del mondo dello spettacolo come testimonial della sicurezza stradale tra cui: Fiorella Mannoia, Zucchero, Ligabue, Claudio Baglioni, Lucio Dalla, Eros Ramazzotti, Francesco De Gregori, Enzo Jannacci, Carlo Verdone, Fabio Concato, Giorgia e Raf.
Il format è pensato per il target del mondo giovanile perché Isoradio è, tra i canali di Radio Rai, quello che in percentuale ha il maggior numero di giovani ascoltatori under 24 e di età compresa tra i 25 ed i 44 anni. Si spiega allora perché la strategia sia di «estendere alle ore notturne ‒ dice il direttore Aldo Papa ‒, quando si registra la percentuale più elevata di incidenti che producono effetti gravi o gravissimi sulle persone,  l’informazione sulla sicurezza, con la diffusione ogni mezz’ora dei notiziari d’infomobilità basati sulle uniche fonti certificate: quelle del Cciss». Ma Isonotte non è solo informazione. Propone molta musica, soprattutto italiana, emergente e indipendente.
Non basta per limitare l’ansia dei genitori in attesa dei figli, ma speriamo aiuti con un po’ di spensieratezza in più.
 
La musica italiana si estende, inoltre, su tutto il palinsesto costituendo la cifra stilistica del canale Isoradio, intercettato per via dei notiziari in inglese, anche da molti stranieri che attraversano il Belpaese.
Inoltre, in collaborazione con il Mei, il Meeting degli indipendenti, si è aggiunto, ogni giovedì sera dalle 22 alle 23, il programma Ztl, “il meglio della corsia preferenziale della musica italiana”, all’interno del quale troverà spazio la Indie Music Like, la classifica delle web radio e dei nuovi media curata dal Mei.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons