Io sono con te

Il regista ha voluto «raccontare la radice della più grande delle storie». Quella della giovane madre di Gesù.
Cinema I fiori di Kirkuk

L’amore e il sorriso di una ragazza che sa più di quanto non dice, dolce e determinata, placida e rasserenante. Con un carattere equilibrato e razionale, segue le proprie coscienza e sensibilità, anziché usanze errate, difese dal severo fratello di Giuseppe. Questa la giovane madre di Gesù, che lo educa evitando l’iperprotezione; attenta alla personalità emergente, gli permette «di incontrare la libertà terrena». Il regista ha voluto «raccontare la radice della più grande delle storie». E lo ha fatto senza presentare direttamente il soprannaturale, ma lasciandolo emergere dagli atteggiamenti delle attrici tunisine, semplici e schiette, che interpretano Maria. Film riuscito e toccante.

 

Regia di Guido Chiesa; con Nadia Khlifi, Rabeb Srairi, Mustapha Benstiti.

 

Valutazione della Commissione nazionale film: consigliabile, problematico.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons