Inserto educatori di Big, uno strumento per sostenere i bambini

In ogni numero del giornalino Big, bambini in gamba di Città Nuova c'è l'inserto educatori: grazie ai contributi di psicologi, insegnanti, genitori e formatori, rappresenta uno strumento per accompagnare la crescita dei bambini.

Dopo aver trattato i temi delle emozioni e delle abilità prosociali, quest’anno il giornalino Big, bambini in gamba edito da Città nuova sta approfondendo i vari elementi dell’amicizia. Ogni numero della rivista, dunque, oltre a giochi, storie, curiosità, ricette, esperimenti e tanti fumetti destinata ai bambini, contiene l’Inserto educatori: quattro pagine, inserite al centro del giornalino, destinate ai “grandi”.

Nell’Inserto vengono approfondite le tematiche trattate nel giornalino, in modo da aiutare gli educatori – genitori, insegnanti, formatori e catechisti – ad accompagnare i bambini nel loro percorso di apprendimento-divertimento.

inserto-educatori-di-bigNel numero doppio estivo di Big – composto dal numero di giugno e dallo Speciale estate – l’inserto educatori si concentra sull’importanza di aiutarsi tra amici.

«Chiunque di noi adulti abbia vissuto dei rapporti di vera amicizia- scrive Patrizia Bertoncello, redattrice di Big, maestra e formatrice -, dà per scontato che un amico si riveli tale proprio nel momento del bisogno, cioè quando noi stessi ci troviamo in difficoltà, non abbiamo risorse per superare un ostacolo o per assolvere ad un compito. Ma per i bambini questo non è affatto un dato acquisito: ne devono ancora fare l’esperienza! Saper aiutare un altro diverso da me, saper cogliere le sue necessità, sapersi attivare con il dovuto rispetto dell’altrui spazio interiore, sono competenze relazionali che si maturano crescendo e possono svilupparsi unicamente se si ha la possibilità di sperimentare contatti empatici con gli altri».

big_2020_06_giugno«L’arte di creare un gruppo, di fare squadra – scrive invece lo psicologo dell’età evolutiva Ezio Acetiè una dote importante per ogni educatore, allenatore, catechista, insegnante, sacerdote. È stato il grande filosofo Martin Buber (1878-1965) a dire che, quando due o più persone si vogliono bene e cooperano in modo autentico, si crea fra loro un qualcosa che è di più della somma dei singoli e li auto-trascende. Fatte le debite proporzioni, è quello che capita quando l’educatore valorizza i propri ragazzi e li sprona a vivere l’uno per l’altro. Lentamente si struttura il legame di appartenenza e il gruppo diventa sempre più coeso e aperto ad accogliere tutti».

Sull’inserto educatori di giugno ci sono ancora approfondimenti di Mario Iasevoli, psicologo dello sviluppo e dell’educazione, e di Marina Vegliach Zornada, dell’Associazione Famiglie nuove del Friuli Venezia Giulia.

big_2020_06_specialeNel numero di settembre, l’inserto educatori tratterà di un altro elemento fondamentale dell’amicizia: l’ascolto. Buona lettura!

Per informazioni: big@cittanuova.it – per abbonarti vai sulla pagina di Big.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons