Iniziative di fraternità e cittadinanza

Iniziative di fraternità
ASCOLI PICENO

Due popoli, un progetto

 

Volevamo fare qualcosa per venire incontro alle necessità dovute al tifone Ketsana, che ha provocato oltre 300 morti, migliaia di feriti e 1,8 milioni di sfollati. L’idea che ne è nata è quella di una raccolta fondi attraverso l’iniziativa “FILIamo ASCOLI”, un pranzo italo-filippino preceduto da una messa in doppia lingua e seguito da numeri artistici delle due culture. E il 6 dicembre eravamo in 250. Dietro tutto questo c’è il rapporto di amicizia fra la comunità filippina e la città di Ascoli. Un rapporto di scambio di doni e di aiuto reciproco che ha ormai una sua piccola storia.

A conclusione della giornata ci siamo trovati con in mano un piccolo capitale da inviare a Manila (una goccia, la nostra, nell’oceano), ma soprattutto abbiamo reso visibile una comunità fraterna di due popoli dentro la nostra città.

 

GROTTAFERRATA (RM)

Città, laboratorio di fraternità

 

All’interno della millenaria Abbazia di San Nilo di Grottaferrata (Rm), si è svolto il 15 gennaio scorso il convegno “Città laboratorio di fraternità”, organizzato dalle Associazioni “Città per la Fraternità” e “Nuovi Castelli Romani”, con la collaborazione del Movimento Umanità Nuova.

È stato ricordato che il Comune non è solo un organo amministrativo: è una comunità; il Comune è il rapporto tra amministratori e cittadini che insieme operano per il bene comune. Una interessante tavola rotonda, moderata dal caporedattore di Città Nuova, Paolo Lòriga, ha guardato la città secondo variegati aspetti (economia, accoglienza, cultura, comunicazione, ecc.) per valorizzare la sua vocazione.

In conclusione, i responsabili del Movimento Umanità Nuova, Lucia Fronza Crepaz e Franco Pizzorno, hanno lanciato il progetto Città, che coinvolge centinaia di città in tante parti del mondo.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons