Inés dell’anima mia

Isabelle Allende - Feltrinelli
Isabelle Allende
Si può conquistare un Paese per impossessarsi delle sue ricchezze e portarvi la propria cultura? Si possono massacrare gli indigeni che combattono per salvaguardare la terra nella quale sono nati? Domande che ci si pone leggendo questo bestseller della Allende, nel quale realtà e leggenda, magia e storia si fondono in una lettura appassionante e attuale. La protagonista è Inés de Suarez, unica donna spagnola ad aver partecipato alla conquista del Cile al fianco del suo compagno, Pedro de Valdivia. Combattendo contro una natura non sempre amica e indigeni astuti e coraggiosi, il piccolo esercito spagnolo riesce a farsi strada in una terra affascinante ed impervia.

 

Vengono fondate la capitale, Santiago, e successivamente Concepción e Valdivia, con metodi sempre più brutali.

Ma violenza genera violenza. Catturato, Valdivia subisce un trattamento disumano: è un racconto penoso, a tratti raccapricciante. Ma è sempre parte di un romanzo d’amore. Una storia struggente, nonostante abbandoni, delusioni e tradimenti, che trova la conclusione nelle ultime parole del conquistador per l’unica donna della sua vita, «Inés dell’anima mia».

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons