In libreria

I nostri consigli per la lettura di questa settimana

Patristica – Agostino, “L’anima e la sua origine”, Città Nuova, euro 32,00 – A cura di Giovanni Catapano ed Enrico Moro, per la collana “Nuovi testi patristici”, un’opera del santo vescovo di Ippona che tenta di rispondere alla domanda: da dove viene l’anima di ciascuno di noi? Con testo latino a fronte.

Architettura – Guido Zucconi, “La città dell’Ottocento”, Laterza, euro 12,00 – I luoghi che caratterizzano la città dell’Ottocento e che hanno dato origine allo scenario urbano in cui oggi viviamo, segnando la nascita della metropoli contemporanea. L’autore si è concentrato sulla vicenda italiana, indagando soprattutto il rapporto tra architettura e urbanistica, tra storia e conservazione.

Personaggi – Mariangela Galatea Vaglio, “Teodora. I demoni del potere”, Piemme, euro 18,90 – La parabola di Teodora, da ex attrice di infimo rango a imperatrice dell’Impero d’Oriente accanto a Giustiniano. In questo romanzo l’autrice traccia il ritratto di una donna dalla vita straordinaria, attraverso un lavoro documentatissimo e una prosa trascinante.

Biografie – Claudio Gallo/Giuseppe Bonomi, “Emilio Salgari, scrittore di avventure”, Oligo, euro 35,00 – Questa nuova biografia dell’autore veronese si fonda su testimonianze e documenti in parte sconosciuti, evitando rigorosamente interpretazioni romanzate assai diffuse in passato. L’appassionata ricerca di Gallo e Bonomi offre una rappresentazione aderente alla realtà di una vita laboriosa e sofferta, senza ritocchi agiografici o riduttivi.

Diari di viaggio – Rafael de Nogales, “Quattro anni sotto la Mezzaluna”. Guerini e Associati, euro 28,00 – Una testimonianza singolare sul genocidio armeno: è quella di un venezuelano arruolato nell’esercito ottomano, cristiano non simpatizzante degli armeni, che osserva fatti e persone con lo stupore dello straniero e il distacco del militare di professione. Il racconto ricco di pathos di un avventuriero che è stato paragonato a Lawrence d’Arabia. Prefazione di Antonia Arslan.

Storia – Philip Oltermann, “Il circolo di poesia della Stasi”, Utet, euro 18,00 – Berlino Est, 1982. L’incredibile esperimento di una delle forze di polizia segreta più temibili della storia europea, che fino alla caduta del Muro cercò di trasformare in un’arma del regime la più vaga delle discipline letterarie: la poesia, possibile fucina di messaggi criptici. Man mano però che gli agenti s’immergevano in essa, cominciavano a mettere in discussione l’ideologia di Stato…

Ragazzi – L. Frescura/M. Tomatis, “Luba voleva gli occhiali neri”, Notes, euro 13,00 – Luba, nome di battaglia di Giordana, 16 anni nel 1941 quando, scoppiata la guerra, decide di combattere per la libertà e per un futuro migliore. Ispirata a una figura vera di partigiana, Adriana Locatelli, la protagonista di questo romanzo ha di lei lo stesso coraggio, la stessa sensibilità e il generoso slancio di solidarietà e umanità.

Riscoperte – Selma Lagerlöf, “I miracoli dell’Anticristo”, il Palindromo, euro 16,00 – Assente in Italia da oltre mezzo secolo e qui riproposto nell’inedita traduzione di Mitsuharu Hirose, questo romanzo della scrittrice svedese Premio Nobel ricostruisce magistralmente – col suo tratto insieme fiabesco e rigoroso –  il complesso quadro storico della Sicilia contadina e operaia, agitata dalle rivolte innescate dal neonato socialismo al tramonto dell’800.

I più letti della settimana

Essere Gen per sempre

Chiara Lubich e Simone Weil

L’amore mantiene giovani

Simple Share Buttons