In favore della Terra

Articolo

Earth day Quattromila eventi in 174 Paesi per salvare il pianeta su cui viviamo. Eccolo l’Earth day 2008, la giornata dedicata alla Terra per sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi ambientali. Un appuntamento, quello del 22 aprile, che ha radici lontane, nel 1970, anno in cui Gaylord Nelson, senatore del Wisconsin, organizzò la prima grande manifestazione per la Terra cui parteciparono venti milioni di americani. Il tema di quest’anno è stato all’insegna di una parola d’ordine: A call for climate, cioè Una chiamata per il clima. L’invito era, cioè, quello di chiamare i propri governanti per attirare la loro attenzione sui problemi ambientali. In Italia, in coincidenza dell’Earth day, Mediaset ha trasmesso uno spot dal titolo Concentra l’energia in gesti intelligenti. Tante piccole abitudini domestiche quotidiane, dal non lasciare rubinetti aperti o elettrodomestici in stand-by a spegnere la luce quando si esce dalla stanza che possono contribuire a ridurre il consumo globale delle risorse. Riciclando Un altro aspetto importante per la sopravvivenza del nostro pianeta è, poi, l’uso dei diversi materiali ed in particolare il loro riuso che passa dalla raccolta differenziata. Ci sono a questo proposito numerosi siti web. Eccone alcuni. Partiamo (rigorosamente per gli adulti) da www.osservatorionazionalerifiuti. it, il portale del Ministero dell’Ambiente in materia e proseguiamo (per tutti) su www.cemambiente. it che ci istruisce su come vanno differenziati i rifiuti. Se poi vogliamo fare uno scambio di oggetti che non ci servono più e trovarne di altri, su www.eco-riciclo.it troveremo le informazioni che cerchiamo. Ci interessano prodotti recuperati? Andiamo su www.iltriciclo.com. Vogliamo sapere qualcosa di più sulla carta? Il sito che fa per noi è www.comieco. org . Perché non saperne di più sull’acciaio? Basta digitare www.acciaio-amico.org. Mentre su www.cobat.it saremo istruiti sulle batterie delle automobili e dei motorini. Insomma anche navigando su internet, potremo imparare a muoverci meglio nelle nostre città.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons