Il silenzio dell’onda

Gianrico Carofiglio - Rizzoli 
Copertina del libro

Quanto l’ombra del passato possa colorare il presente e quanto le situazioni vissute nella loro ambiguità e contraddittorietà possano portare al crollo di ogni identità e certezza, è argomento del romanzo di Carofiglio. I due personaggi principali vivono nel cono d’ombra d’una assenza del padre tragica e indelebile. Il passato affiora nei ricordi e nei sogni svelati da un carabiniere, sospeso dal servizio per le sue condizioni di salute psichica, dopo la scoperta che corruzione, cinismo ed orrore non sono solo fuori, ma anche dentro di sé.
Racconta questo al suo psicanalista e il loro rapporto si articola oltre la soglia della professionalità. L’amore non dichiarato e sincero d’un ragazzino di undici anni svela un intreccio malvagio, ed avvicina i due in un atto di reciproca fiducia. Una donna, incontrata dal primo e madre del secondo unisce i loro mondi con il colore del passato che deve accettare per voltar pagina. Il romanzo, dai sentimenti decisi e coinvolgenti, lega tre solitudini e indica una via di riscatto nello sguardo verso l’altro, fuori dall’abisso in cui ognuno può essere rinchiuso dalla vita.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons