Il segreto dei tuoi occhi

Il pezzo forte del film è la crime story al centro della narrazione, che perde di slancio quando si spinge sull’insidioso terreno di riflessioni esistenziali.
Cinema Il segreto dei tuoi occhi
Forse l’Oscar come miglior film straniero è un premio eccessivo (tenuto conto della concorrenza) per questo buon film argentino – giudizio che è l’esatta media tra l’ottima prima parte e la mediocre seconda. Sarà perché Campanella è un veterano della tivù a stelle e strisce (Dr House, Law & Order) e sa come accontentare i palati hollywoodiani. Il pezzo forte del film è la crime story al centro della narrazione, che perde di slancio quando si spinge sull’insidioso terreno di riflessioni esistenziali (giustizia, memoria, amore) dagli esiti tutto sommato prevedibili. Comunque non mancano momenti di grande cinema. Ottimi i personaggi, un po’ meno gli attori.

 

Regia di Juan José Campanella; con Ricardo Darìn, Soledad Villamil, Pablo Rago, Javier Godino, Guillermo Francella.

 

Valutazione della Commissione nazionale film: consigliabile, problematico (prev.)

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons