Il punto della riforma istituzionale

Già sul finire degli anni '60 si cominciò a parlare di «crisi del sistema» o «crisi nel sistema». Tale crisi aveva la sua causa nell'accrescimento del potere dei partiti e nella sempre maggiore influenza che essi esercitavano sul funzionamento delle istituzioni. Negli anni '70 si è giunti alla «occupazione», da parte dei partiti, dello spazio istituzionale. Da qui, un sempre più massiccio trasferimento da parte dei partiti a se stessi dei poteri che l'ordinamento attribuisce alle istituzioni. A che punto siamo, oggi, con le proposte per un superamento di questa crisi?

I più letti della settimana

Il Paradiso di Simone Cristicchi

Roberto Calasso e gli Adelphi

Tunisia, islamisti, proteste e Covid

Simple Share Buttons