Il mondo del domani

Mio figlio Luca ha fatto un disegno in cui i bambini giocano nel cortile, dai fucili escono fiori e tutti insieme sorridono, dandosi la mano. Cosa ne pensa?. Ilaria ¦ Il disegno di Luca è bellissimo e si rimane a bocca aperta nel costatare la profondità e la semplicità del messaggio che vi traspare. Il desiderio di trasformare le armi in strumenti di gioco ove, al posto delle pallottole che uccidono, compaiono fiori che rallegrano e creano amicizia e solidarietà, è in fondo ciò che tutti noi auspichiamo e sogniamo. Nei disegni dei bambini emerge spesso un senso di solidarietà e di giustizia a noi adulti lontano e dimenticato che spinge a riflettere sul reale significato delle nostre azioni e delle nostre scelte. Purtroppo dobbiamo costatare con estrema sincerità come spesso noi adulti deturpiamo i sogni dei nostri bambini con immagini cruente e violente dei telegiornali o dei programmi che spingono verso la competitività più sciocca e aggressiva, ove chi è più forte e più bello vince ed ha successo. C’è un contrasto fra lo scenario che noi adulti proponiamo e gli ideali semplici e innocenti dei bambini. E non si tratta di concludere il discorso dicendo sono bambini, quando diventeranno grandi comprenderanno e impareranno che la vita è dura e non è un sogno, perché in questo modo abbiamo perso l’occasione di trarre dai loro disegni e dalle loro idee una concreta lezione. Senza l’innocenza e i sogni dei bambini, senza l’utopia dei nostri ragazzi e giovani (c’è ancora oggi l’utopia?), il mondo rimarrebbe prigioniero del pessimismo. Mi vengono in mente le parole di un grande pedagogista, quando, a proposito dei bambini affermava: Noi adulti non dobbiamo abbassarci verso di essi, ma innalzarci al loro modo di pensare. E allora ? Se ci è rimasto un briciolo di intelligenza, non spegniamo i sogni dei nostri figli perché in essi è racchiusa la creatività e la novità del domani. Sta a noi generare le premesse affinché possano realizzare i loro ideali, sostenendoli nei loro pensieri migliori, incoraggiandoli verso l’altruismo e la solidarietà, apprezzandoli nelle loro scelte coraggiose contro la corrente spesso conformista dei nostri giorni. Scopriremo così che il mondo migliore non è nel domani, ma è già oggi, nascosto anche nel pensiero innocente dei bambini. Sta a noi contribuire a farlo emergere. acetiezio@iol.it

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons