Il mercante delle Alpi

Luigina Battistutta - Santi Quaranta
Copertina del libro

Luigina Battistutta, che ha trascorso l’infanzia e la giovinezza nell’incanto della Pedemontana friulana, e che ha molto amato la storia della sua gente, trascrivendone le fiabe e le leggende che fin da bambina ha sentito narrare, ha voluto questa volta donarci una storia legata proprio al mondo dei mercanti friulani: le inimmaginabili peripezie, gli amori, le nostalgie e le speranze di Ermanno Giordani e di sua moglie Ida.
Il romanzo si snoda in una girandola di emozioni, dove ogni vissuto, sempre sospeso tra morte e nascita, diventa tassello fondamentale nell’esistenza di uomini e donne di confine che nonostante le guerre e gli arresti di speranze segrete, guardano in avanti, desiderosi di costruire un futuro più sereno per le nuove generazioni.
Per certi versi risentiamo nella sua prosa un’eco del grande Mario Pomicio, che definiva il vero romanzo sempre una dimora simbolica dell’esistenza dello scrittore. S’avverte infatti che la storia è descritta con una partecipazione assoluta; di qui il fascino della sua scrittura, il respiro ampio ed universale della narrazione, il magma incandescente delle sue pagine.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons