Il lavoro come vocazione

«Ho letto nel suo libro “Nati per amare” che il lavoro andrebbe vissuto non tanto come “il posto” o come “la carriera”, ma come “una vocazione”. Potrebbe spiegare meglio questo concetto?». Gianluca di Roma

I più letti della settimana

Casamicciola

Casamicciola: si poteva evitare

gioia

Gioia contagiosa

lutti

Lutti complicati

Donne in lotta contro le violenze maschili

Inverno

Scende in campo il Generale Inverno

Simple Share Buttons