Il gioiellino

Parmalat: caso italiano di ciò che apparve su più larga scala nell’Occidente.
Il gioiello

Gonfiare i bilanci, “inventarsi il denaro”, cercare l’appoggio di politici compiacenti, scaricare il rischio sui risparmiatori furono i modi usati dalla Parmalat: caso italiano di ciò che apparve su più larga scala nell’Occidente. Il regista presenta tale filosofia di gestione aziendale, puntando sui personaggi nel quotidiano, tralasciando i toni dell’inchiesta giornalistica eclatante e chiudendo prima delle conseguenze sui piccoli investitori. Servillo interpreta bene il ragioniere maneggione, come uomo solitario, scontroso e sfuggente. Il film palesa la disonestà cinica dei responsabili.

 

Regia di Andrea Molaioli; con Toni Servillo, Remo Girone, Sarah Felberbaum.

 

Valutazione della commissione nazionale film: complesso, problematico (prev.)

I più letti della settimana

Io, chef per la mia terra

Pfas e Covid: binomio mortale

Europa

9 maggio, festa dell’Europa

Simple Share Buttons