Il Cristo crocifisso e abbandonato redenzione della libertà e nuova creazione

Il testo ripropone, nelle sue linee fondamentali, la relazione tenuta al XV Convegno dell' Associazione Teologica Italiana su «Futuro del cosmo, futuro dell'uomo». La domanda cui si cerca di rispondere concerne il significato teologico ed esistenziale dell' evento di passione, morte e abbandono di Gesù Cristo in croce in riferimento alla libertà dell'uomo e alla sua vocazione e responsabilità anche nei confronti del cosmo. Dopo aver illuminato la dinamica trinitaria dell'evento dell'abbandono, se ne tratteggiano - alla luce del NuovoTestamento - alcune implicazioni in ordine alla comprensione del problema del male, della realtà della creazione ricompresa in un orizzonte cristologico e trinitario, del rapporto tra «cristogenesi» e intersoggettività, tratteggiando infine alcuni spunti in prospettiva mariologica, pneumatologica ed escatologica. Le conclusioni offrono una sintesi del cammino percorso nell' ottica di una ridefinizione del rapoporto Dio-uomo-cosmo più aderente all'evento centrale della rivelazione cristiana.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons