Il Caravaggio scomparso

Alvise Spadaro - Bonanno
Alvise Spadaro "Il Caravaggio scomparso".

Ha il sapore di un “giallo” la vicenda legata al più famoso furto d’arte avvenuto in Italia negli ultimi quarant’anni su commissione di esponenti della mafia: quello della Natività con i santi Lorenzo e Francesco del Caravaggio, gioiello dell’Oratorio di San Lorenzo a Palermo. Dal lontano 1969 le indagini non sono mai cessate, nella speranza di recuperare l’opera ancora intatta, anche se c’è chi la dice irreparabilmente danneggiata o distrutta.

 

A questo mistero ancora irrisolto è legata la scoperta dell’unica copia coeva del Caravaggio sparito, ritenuta perduta da tutti gli studiosi e rintracciata invece nel 1984 a Catania dall’autore di questo libro, uno storico dell’arte siciliano.

 

L’intera appassionante vicenda, che ha coinvolto carabinieri, boss della mafia, soprintendenze, pentiti, scrittori, detective da strapazzo, collezionisti italiani e stranieri, prefetti, speculatori, narcotrafficanti, storici dell’arte, estorsori, Interpol, politici e perfino visionari, è stata minuziosamente ricostruita dallo Spadaro attraverso la documentazione apparsa in questi anni sulla stampa.

I più letti della settimana

Casamicciola

Casamicciola: si poteva evitare

Lorenzo è volato in cielo

gioia

Gioia contagiosa

Donne in lotta contro le violenze maschili

Simple Share Buttons