Ho il tuo numero

Sophie Kinsella - Mondadori
Sophie Kinsella

Non ha un inizio spumeggiante come gli altri romanzi firmati da Kinsella (pseudonimo di Madeleine Wickham), ma non per questo il libro risulta meno piacevole. Anzi. Leggero, scorrevole, ben scritto, per gli amanti del genere chick lit (umoristico-sentimentale, rivolto soprattutto a donne giovani e in carriera, molto in voga negli ultimi anni) è gradevole e si legge d’un fiato. La protagonista, Poppy, è una fisioterapista che, a pochi giorni dalle nozze, perde l’anello di fidanzamento e viene scippata del cellulare. La fortuna, tuttavia, si materializza sotto forma di un nuovo, costoso telefonino, trovato per caso in un cestino della spazzatura. Poppy se ne appropria e viene catapultata nel mondo di Sam, un importante dirigente aziendale abbandonato all’improvviso dalla sua segretaria, l’ex proprietaria del cellulare.
Comincia così una simpatica commedia degli equivoci, che vedrà la protagonista divisa tra l’organizzazione delle nozze e un intrigo finanziario nel quale resta, suo malgrado, coinvolta. Alle prese con Magnus, il suo fidanzato perfetto (ma lo è davvero?), i suoceri spocchiosi, una nevrotica ed inefficiente organizzatrice del matrimonio e un manager superimpegnato che rivuole indietro il cellulare, Poppy si riscoprirà cambiata e capirà che molte cose sono diverse da come appaiono. Nonostante una trama un po’ traballante e la trovata delle note a piè di pagina che, alla lunga, stanca, il libro è accattivante e può essere utilizzato per qualche ora di svago e allegria.

I più letti della settimana

Verso un noi sempre più grande

Nel segno di una Rosa Bianca

Legalità del noi, rivedi la diretta

Europa

9 maggio, festa dell’Europa

Simple Share Buttons