HelpUkraine, a Milano il nuovo hub per i rifugiati ucraini

È stato inaugurato il 16 maggio scorso il nuovo centro HelpUkraine, un progetto nato dalla collaborazione tra AVSI e UniCredit, per rispondere ai bisogni del crescente numero di rifugiati ucraini che stanno raggiungendo il capoluogo lombardo
HelpUkraine

Secondo l’Unhcr, dall’inizio della guerra, sono oltre 6 milioni i rifugiati ucraini che hanno attraversato il confine per cercare sicurezza nei Paesi vicini. Dal 24 febbraio, in migliaia hanno raggiunto anche il nostro Paese e il numero di persone in fuga è in continua crescita. Ospitalità, integrazione, assistenza sanitaria e psicologica, documenti e burocrazia sono solo alcune delle difficoltà con cui i rifugiati si devono scontrare quando raggiungono l’Italia. Per questo, lo scorso 16 maggio, è stato inaugurato a Milano (in Viale Monza 79) il nuovo centro HelpUkraine. L’hub, realizzato grazie alla collaborazione di UniCredit con varie organizzazioni gestite dalla Fondazione AVSI (Associazione Famiglie per l’Accoglienza, Associazione San Martino, Fondazione Franco Verga, Associazione I Bambini dell’Est, l’ONG ucraina Emmaus e Medici in Famiglia Impresa Sociale), vuole rispondere in maniera concreta ai bisogni degli ucraini che raggiungono il capoluogo lombardo, mettendo in contatto in maniera veloce e diretta chi ha bisogno di aiuto e chi desidera e ha le competenze per aiutare. Le diverse associazioni, ciascuna in base alle proprie competenze, si sono ritrovate negli ultimi mesi a dover rispondere alle diverse richieste di aiuto da parte dei rifugiati, da questo l’idea di mettersi in rete e realizzare uno sportello unico, in grado di rispondere alle domande specifiche, oltre a mettere in contatto i cittadini ucraini con le famiglie italiane disponibili a fornire aiuto e accoglienza.

L’Hub si occuperà di fornire prime informazioni, orientamento e assistenza ai cittadini ucraini in fuga; a dare supporto sulle procedure per l’ottenimento del titolo di soggiorno, per la segnalazione di minori non accompagnati, per iscrizione al SSN, vaccinazioni e al sistema scolastico; raccogliere la disponibilità delle famiglie che intendono offrire ospitalità a cittadini ucraini accogliendoli nelle proprie case o mettendo a disposizione appartamenti e abitazioni di loro proprietà; favorire il nesso fra le disponibilità di accoglienza in famiglie e appartamenti e le necessità di alloggi per i profughi, con attività di informazione, sensibilizzazione, accompagnamento e sostegno burocratico; realizzare interventi di sostegno materiale ai profughi ucraini, alle famiglie che accolgono, anche attraverso cash transfer e servizi di sostegno psicosociale; realizzare interventi di sostegno a bambini e adolescenti ucraini attraverso l’integrazione e la partecipazione ad attività scolastiche, ricreative, ludiche e sportive; realizzare interventi di formazione e sostegno linguistico, rivolti sia a minori sia ad adulti, per l’apprendimento di competenze linguistiche di base della lingua italiana che agevolino il processo di integrazione e accesso alla scolarizzazione per i minori e di integrazione sociale e lavorativa per gli adulti; favorire interventi informativi di orientamento alla ricerca di lavoro e di preparazione al lavoro, con particolare riferimento al lavoro domestico e di assistenza alla persona; favorire l’assistenza medica come prime visite mediche per adulti, visite pediatriche, visite specialistiche ed esami per bambini e adulti, tamponi antigenici e molecolari.

Per contattare l’Info point Help Ukraine

Contatti: +39.02.674988368 in ucraino e inglese, +39.02.674988369 in italiano.

Mail: HelpUkraine@avsi.org

Orario di apertura: dal lunedi al venerdì – dalle 10,00 alle 13,00 – dalle 14 alle 17,00

Sostieni l’informazione libera di Città Nuova! Come? Scopri le nostre rivistei corsi di formazione agile e i nostri progetti. Insieme possiamo fare la differenza! Per informazioni: rete@cittanuova.it

 

I più letti della settimana

Vivere, connessi, per un Mondo Unito

Chiara Lubich e Simone Weil

Ma quanto siamo fragili!

Curdi senza protettori

Simple Share Buttons