Ha cent’anni la casa degli animali

Non più zoo ma bioparco. A Roma, per adulti e piccini.
Orso

Questo magnifico esemplare di orso bruno è uno dei tanti ospiti del Bioparco di Roma: 17 ettari in un contesto botanico fra i più suggestivi della capitale. Era nato cent’anni or sono come Giardino zoologico, tra i più belli e importanti d’Europa.

Va detto che, dopo anni di declino anche a causa degli eventi bellici, più volte lo zoo in perenne deficit ha minacciato di chiudere. Finché, a partire dagli anni Novanta, è iniziata la rinascita con la sua trasformazione in bioparco, attraverso una fondazione apposita.

 

Intanto era cambiata la stessa concezione di giardino zoologico: da luogo per specie animali rare ed esotiche da esporre al pubblico, a struttura attiva che ha per obiettivi l’educazione del pubblico e delle scuole sulle più ampie tematiche ambientali.

Al centro di tutto è il benessere degli animali, di cui si vanno migliorando costantemente gli habitat. Tra le nuove aree realizzate nel bioparco: la Fattoria dei bambini (per avvicinare i più piccoli ad un contatto diretto con gli animali), il Centro recupero fauna selvatica (uno sportello a disposizione di tutti gli animali selvatici in difficoltà) e la Valle dei Cuccioli (un centro di cultura cinofila e di adozione di cani).

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons