Guardiamoci attorno

S.o.s. per i bambini di strada di Gibuti

 

A Gibuti, capitale del Corno d’Africa, colpita dalla peggiore siccità del secolo accompagnata da carestia, vivono i “bambini di strada”. Abbandonati a sé stessi, conducono una vita durissima per povertà e fame, chiedono elemosina e formano bande dedite alla delinquenza. La Caritas di Gibuti sostiene già oltre cento minori, garantendo cibo, vestiario, assistenza sanitaria, affetto e attenzione. Fra l’altro non è facile seguirli per la loro mancanza di regole, ma con la pazienza, gruppi di volontari e il passaparola dei bambini stessi, si lasciano avvicinare per essere aiutati. Chi desidera partecipare al progetto può inviare il suo contributo alla Caritas italiana: Via Aurelia, 796 – 00165 Roma, conto corrente postale n. 347013 – segnalando la causale “Bambini di strada a Gibuti.

 

Vado avanti con tranquillanti

 

«Ancora una volta ho bisogno di un vostro aiuto. Ho tre figli e sono separata da mio marito, che non ha mai corrisposto quanto il tribunale ha stabilito per il loro mantenimento. Con il solo mio stipendio non si porta avanti una famiglia, fra l’altro devo restituire somme che ho preso in prestito per pagare le spese dell’avvocato, ecc. Questo pensiero mi assilla e non mi fa dormire la notte, vado avanti con tranquillanti e con la fiducia in un fraterno aiuto».

M. F.

 

 

Gli aiuti per gli appelli di Guardiamoci attorno possono essere inviati a: Città nuova via Pieve Torina n. 55, 00156 Roma c.c.p. n. 34452003. Le richieste di aiuto si accettano solo se convalidate da un sacerdote. Verranno pubblicate comunque a nostra discrezione e nei limiti dello spazio disponibile.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons