Guardiamoci attorno

Emergenza Pakistan

Le alluvioni di agosto hanno provocato il peggior disastro a memoria d’uomo nel Paese. I soccorsi e gli interventi di emergenza si sono attivati immediatamente. Per sostenere gli aiuti in corso si può usare il seguente conto corrente bancario, specificando nella causale “Pakistan”:

Intestatario: P.a.m.o.m. Fondo mondo unito

Indirizzo banca: Intesa San Paolo, via delle Sorgenti, 128 – 00046 Grottaferrata (Roma).

Codice iban per transazioni nazionali e internazionali:

IT04M0306939140100000640100 

BIC BCITITMM

 

Due panini al giorno

«Le diverse peripezie della vita, la salute cagionevole, la scarsissima pensione di reversibilità non mi permettono di andare avanti. La mia dieta consiste in due panini al giorno, mentre dovrei alimentarmi diversamente essendo diabetica».

Dora – Lazio

 

L’unica speranza per Mohamed

«Mohamed, 26 anni, è nato con un piede torto che gli crea molti problemi per trovare lavoro. All’ospedale ci hanno assicurato che ci sono buone possibilità di ripresa tramite un intervento operatorio. Occorrono, però, 10 mila euro. Mohamed è solo, l’unica speranza siamo noi. Vi chiediamo un aiuto».

Comitato Umanità Nuova – Genova

 

Gli aiuti per gli appelli di Guardiamoci attorno possono essere inviati a: Città nuova via Pieve Torina n. 55, 00156 Roma c.c.p. n. 34452003. Le richieste di aiuto si accettano solo se convalidate da un sacerdote. Verranno pubblicate comunque a nostra discrezione e nei limiti dello spazio disponibile.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons