Guardiamoci attorno

Devastante terremoto in Cile

 

La Caritas italiana, in risposta dell’esortazione del papa, lancia un appello per contribuire agli aiuti alla popolazione cilena colpita dal devastante terremoto. La Caritas locale sta accanto alle famiglie colpite e a quanti hanno perso affetti e abitazioni.

Chi desidera partecipare può inviare l’offerta alla Caritas italiana, Via Aurelia 796, 00165 Roma – c.c.p. n 347013; oppure a Città Nuova, specificando la causale “Terremoto in Cile”.

 

Invalido, ha perso tutto

 

«Ho 80 anni, sono invalido, cammino con il bastone perché mi hanno operato alla vescica per un tumore. A questa disgrazia se n’è aggiunta un’altra: sono stato derubato di tutti i miei averi. È un grosso guaio per me che non ce la faccio ad andare avanti…».

Andrea – Lombardia

 

Famiglia sul lastrico

 

«Una famiglia della nostra comunità si trova in gravi difficoltà per debiti, disoccupazione, sfratto. In pratica sono sul lastrico. La parrocchia può garantire il minimo indispensabile, per il resto ci affidiamo alla provvidenza».

Il parroco don Mario – Sicilia

 

Gli aiuti per gli appelli di Guardiamoci attorno possono essere inviati a: Città nuova via degli Scipioni n. 265, 00192 Roma c.c.p. n. 34452003. Le richieste di aiuto si accettano solo se convalidate da un sacerdote. Verranno pubblicate comunque a nostra discrezione e nei limiti dello spazio disponibile.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons