Guardare tutti i fiori

 

Tratto da una delle pagine più celebri dell’Autrice, il brano che qui riportiamo mette a fuoco il novum di un’esperienza di Dio vissuta non da soli ma insieme. Per il testo integrale rinviamo a AA.VV., Guardare tutti i fiori. Da una pagina del ’49 di Chiara Lubich, Città Nuova, Roma 2014, pp. 9-13.

I più letti della settimana

Eichmann

Eichmann e la banalità del male

Esercizi di… radicamento

Beato Livatino

Il giudice ragazzino “vive” ancora

Simple Share Buttons