Giochi di stelle in cielo

Un astrofotografo italiano, il ragusano Gianni Tumino, è stato premiato dalla Nasa per la foto astronomica più bella del giorno.
NASA: APOD, foto astronomica del giorno di Gianni Tumino

In questi giorni di pandemia da Coronavirus ci sembra di vivere in un ambiente surreale, mai sperimentato prima, tutto ci appare rallentato… e la vita frenetica a cui ci siamo ormai abituati da tempo appare quasi un ricordo lontano. La cosa che impressiona di più è il silenzio che percepiamo attorno a noi, mai ascoltato prima; anche i contatti tra noi sono forzatamente più rari e distanziati… il mondo sembra essersi fermato.

Eppure la Terra, il pianeta che ci ospita, continua a muoversi. Ruota attorno al suo asse, compiendo una rotazione completa in 24 ore, cosicchè noi che viviamo in Italia, pur apparentemente fermi sulla superficie terrestre, viaggiamo alla velocità di circa 1.200 km/h. Inoltre la Terra orbita intorno al Sole, compiendo una rivoluzione completa in circa 365 giorni, così da viaggiare nello spazio interplanetario ad una velocità di 72.000 km/h circa. Infine il pianeta terrestre, trascinato dal Sole, partecipa al moto dell’intero Sistema Solare intorno alla Galassia: si stima che la velocità sia di circa 792.000 km/h. Tutto attorno a noi sembra essersi fermato, eppur si muove!

La rotazione della Terra attorno al suo asse è proprio all’origine dei luminosi cerchi concentrici nel cielo sopra Ragusa, capoluogo nel sud-est siciliano, immortalati dall’astrofotografo ragusano Gianni Tumino in una notte del mese di marzo. Un’immagine ottenuta dalla terrazza di casa sua con un obiettivo grandangolo da 120 gradi, componendo 230 scatti fotografici effettuati ad intervalli regolari nel corso di 95 minuti. Un’immagine così bella che il 28 marzo scorso la NASA l’ha scelta come APOD, foto astronomica del giorno.

Intervistato da Media Inaf, il notiziario online dell’Istituto Nazionale di Astrofisica, Tumino ha spiegato cosa sono quei cerchi concentrici nel cielo sopra Ragusa: «È il tracciato luminoso creato dal movimento apparente delle stelle nella volta celeste, attorno alla stella polare, la stella che si trova vicina al polo Nord celeste – uno dei due punti attraverso cui passa la linea immaginaria che costituisce l’asse di rotazione terrestre –, e che per questo sembra ferma quasi al centro del vortice». Un movimento apparente delle stelle provocato dalla rotazione della Terra, appunto, che continua senza sosta.

Provando ad alzare lo sguardo verso il cielo, liberandolo in qualche modo dalle vicende contingenti che sembrano sopraffarci e rattristarci, possiamo cogliere il dinamismo inarrestabile del pianeta in cui viviamo, traendone la fiducia e la forza che ci serve per andare avanti, tutti insieme, come genere umano.

 

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons