Fragilità e forza del diritto

Materiale per la ricostruzione morale che parte dal Sud. Iniziativa a Cosenza, con il contributo di Comunione e Diritto.
Corte costituzionale

Come risvegliare il senso della giustizia davanti alla corruzione e alla diffusione della criminalità? Il magistrato Aroma ha offerto il senso della propria scelta dall’esempio di Rosario Livatino, giovane giudice ucciso dalla mafia nel 1990. L’avvocato Muglia ha trattato di diritto di famiglia come possibilità di dare voce ai bambini in quanto soggetti più deboli. Perché la fragilità dei diritti riguarda ogni aspetto della convivenza umana. E la radice della crisi attuale sta proprio nella cultura individualista che fa smarrire il senso della relazione.

 

Tracce di un giorno di dicembre nelle aule dell’Ordine degli avvocati di Cosenza, che si è aperto al dialogo con gli studenti del Liceo classico di Rende e dell’Istituto alberghiero cosentino. Si può ricostruire il legame sociale a partire dal modo di portare avanti un processo, rispettando tutte le parti in causa, come ha affermato Giovanni Caso, 40 anni da giudice fino alla presidenza di Cassazione, perché «realizzare la giustizia nel caso singolo ha valore ed efficacia universali». Per approfondire www.comunionediritto.org

I più letti della settimana

Casamicciola

Casamicciola: si poteva evitare

Lorenzo è volato in cielo

Donne in lotta contro le violenze maschili

gioia

Gioia contagiosa

Inverno

Scende in campo il Generale Inverno

Simple Share Buttons