Forse

Rosetta osa incidere, sul legno morbido della sua impalcatura, i graffiti cromatici del vivere, le trafitture, le baldanzose virate, le impetuose accoglienze

Mettersi a nudo è una qualità che pochi artisti riescono a fare senza alcuna pretesa, ma solo per un’intima necessità di comunione. E se questo aprirsi diventa racconto, quel dono passa da chi scrive al lettore. E senti la vita stringerti alla gola, penetrare nelle tue fibre più intime e ne sei rigenerato. Nel libro, intimo e socialmente aperto, familiare e politico, la scrittura lascia affiorare il quadro di un mondo che ha lasciato sui prosceni dell’esistenza quanto di più vivo e tumultuoso possa fiorire da un’esperienza umana. Un’esperienza fatta di dolore, gioie, attese, violenze, speranze, dove ogni momento diventa scultura viva di quell’unico disegno che ogni uomo è chiamato ad esprimere. Rosetta osa incidere, sul legno morbido della sua impalcatura, i graffiti cromatici del vivere, le trafitture, le baldanzose virate, le impetuose accoglienze.

Rosetta Loy

Einaudi, € 18,50

I più letti della settimana

Eichmann

Eichmann e la banalità del male

Simple Share Buttons