Per una formazione in stile sinodale

Promosso dal Centro Evangelii Gaudium (Università Sophia – Loppiano), un corso online che, a partire dal “mondo dei seminari”, approfondisce la preparazione di "tutti i formatori". 21-23 luglio 2021 (Lingua: italiano con traduzione in inglese)

Agli inizi del 2000, sulla scia di quanto Giovanni Paolo II aveva indicato nella Novo Millennio Ineunte (6 gennaio 2001), con diversi sacerdoti che svolgevano il servizio di rettori, ci siamo interrogati su come rispondere alla sollecitazione del papa.

Abbiamo cominciato quindi a trovarci e riflettere insieme, in un’atmosfera di gioia e profondità di comunione. Ben presto ci rendemmo conto che non potevamo tenere per noi quanto ci sembrava di capire: avremmo dovuto donarlo anche ad altri, cercando di enucleare alcuni punti-chiave della nostra esperienza nell’ambito della Spiritualità di comunione.

Elaborammo allora una precisa proposta che decidemmo di configurare come un servizio offerto dal Movimento sacerdotale alla Chiesa tutta. Nell’estate del 2007 avviammo quindi il Corso per formatori nei seminari, coordinato da don Silvestre Marques (Portogallo) e don Alexander Cordina (Malta). Negli anni essi hanno animato, insieme a molte altre persone, una decina di edizioni in Italia e due edizioni (in lingua inglese) in Thailandia e nelle Filippine, con un numero considerevole di partecipanti.

Gradualmente il corso si è strutturato in due parti, svolte in due anni successivi: nella prima settimana si approfondivano le indicazioni del magistero alla luce dei punti della Spiritualità di comunione propria del Carisma dell’unità, mentre nella seconda settimana si presentavano sette aree per una formazione integrale, con un forte senso comunitario e un incisivo dinamismo missionario.

A questo punto, ci fu l’elezione di papa Francesco e, dopo alcuni mesi, la pubblicazione dell’Esortazione Evangelii gaudium (24 novembre 2013) nella quale si affermava la necessità di ripensare tutta la vita della Chiesa in una dimensione missionaria, dove fosse veramente protagonista il popolo di Dio.

Avvertimmo allora la necessità di rendere un servizio alla Chiesa ancora più qualificato e di contribuire, insieme a tanti altri, a quel salto qualitativo a cui il papa chiamava. E così, come strumento per “prendere in mano” il testo e trarne sollecitazioni per un rinnovamento della Chiesa, come richiesto dal Papa ai delegati delle diocesi italiane convenuti a Firenze il 10 novembre 2015, nacque il Centro Evangelii Gaudium (CEG), inaugurato nell’aula magna dell’Istituto Universitario Sophia l’11 novembre 2016.

Cominciò così una nuova revisione della proposta formativa, offerta ai vescovi italiani convenuti a Loppiano nel febbraio 2019. Poi, però, per la pandemia, siamo stati costretti a prendere (a malincuore) la decisione di non tenere il corso nel 2020. Nel 2021 abbiamo deciso di svolgere on-line il corso, ma allargando i destinatari. Non solo i formatori dei seminari, ma tutti i formatori.

Ci hanno colpito infatti le riflessioni e le indicazioni che Francesco ha espresso nella Lettera al popolo di Dio sugli abusi di potere, di coscienza e sessuali (20 agosto 2018). Non è questo un argomento da riservarsi alla riflessione di alcuni, ma un tema che deve esser preso sul serio dall’intera comunità ecclesiale. Non vogliamo essere disattenti a questo “grido”, ma come popolo di Dio operare quell’ascolto per giungere al discernimento che è indispensabile per aprire percorsi formativi che siano rispondenti alle sfide di oggi e capaci di fedeltà creativa.

Un corso quindi che non sottovaluta il “mondo dei seminari” (è previsto uno spazio nel secondo pomeriggio dove ci si potrà distinguere secondo i diversi ambiti di impegno: seminari o studentati, formazione permanente, organismi di partecipazione, accompagnamento spirituale), ma vuole sostenere la formazione di tutti i formatori.

Consapevoli che abbiamo bisogno di una adeguata formazione per “camminare insieme”. Affinché chi è chiamato ad esercitare il servizio dell’autorità lo possa fare in modo evangelicamente centrato e attento alla maturazione della cultura sociale.

 

In allegato il programma dell’evento e la scheda di iscrizione

I più letti della settimana

No vax, no tax, no fax, no sax…

Domande sui fatti di Voghera

No vax, no tax, no fax, no sax…

Il riposo secondo Francesco

C’è un modo per separarsi bene?

Simple Share Buttons