“Far tutto per amore”

A quattrocento anni dalla morte del vescovo di Ginevra, il presente articolo rivisita la testimonianza profetica e la proposta di una “santità del quotidiano”, “di popolo”, offerta a tutti, lasciataci da questo grande maestro di vita cristiana. 

Scarica l’articolo in pdf /

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Per visualizzarlo effettua il login

Non sei un utente abbonato?

I più letti della settimana

Eichmann

Eichmann e la banalità del male

Beato Livatino

Il giudice ragazzino “vive” ancora

Esercizi di… radicamento

Simple Share Buttons