Educazione alla mondialità: una lettura dell’Appello per l’Unità dei Popoli

La fase storica contemporanea risulta caratterizzata da un sempre piu vivo interesse per la dimensione internazionale: l’era dei nazionalismi e degli esasperati isolamenti appare votata al tramonto, mentre sembra aprirsi una fase di passaggio alla dimensione della mondialità. Essa è anzitutto un fenomeno culturale, che si traduce gradualmente in articolazioni politiche, economiche, giuridiche. Essenziale è educare alla mondialità, spiegandone i protagonisti, i mezzi, i fini. Il recente Appello per l’unità dei popoli, lanciato dai movimenti «Umanità Nuova», «Giovani per un mondo unito», «Ragazzi per l’unità» (diramazioni del Movimento dei Focolari), sintetizza un peculiare percorso di educazione alla mondialità, basato sul principio che la Patria altrui dev’ essere amata come la propria, perché l’amore reciproco non può essere attuato solo dai singoli, ma anche al livello dei popoli. Il presente articolo introduce e commenta l’Appello, esplicitandone i contenuti, anche mettendoli in connessione con l’attività delle Organizzazioni internazionali, nelle quali pure si esprime il complesso processo di unità che attraversa il mondo.

I più letti della settimana

Il riposo secondo Francesco

No vax, no tax, no fax, no sax…

Domande sui fatti di Voghera

Ispirata o manipolatrice?

No vax, no tax, no fax, no sax…

Simple Share Buttons