E’ qui la festa?

«Vorremmo organizzare una festa per il nostro figlio di 7 anni, ma non quelle commerciali in voga nella sua classe». S. e G. - Roma
scuola

Nonostante la crisi, alcune famiglie fanno fatica a tagliare le spese, quando è in ballo il compleanno del proprio figlio. Inoltre, le offerte del consumismo fanno leva sul poco tempo dei genitori per trovare uno spazio adeguato. Prenotando il party in un fastfood o in un parco-divertimenti, ad una spesa forfetaria si ha: sala, rinfresco, torta, animatori professionisti per l’intrattenimento dei bambini, e papà e mamma sono sollevati da ogni peso.

Organizzare con stile una festa di compleanno per il proprio figlio può essere un’opportunità di aiutarlo a vivere l’amicizia e di stringere rapporti con altre famiglie.

Conosco persone che hanno scelto di allestire la festa in un’area verde comunale; altre che nella stagione invernale si sono appoggiate alla sala parrocchiale, inventandosi una festa a tema. L’esito è stato positivo, non solo perché parsimonioso, ma soprattutto perché si respirava un’atmosfera serena e semplice, dove bambini e genitori potevano comunicare meglio e i primi divertirsi con modalità più sane e sicure.

Le feste più riuscite nella nostra famiglia sono state quelle in cui ho optato per soluzioni fai da te perché la creatività entusiasma i bambini, i quali rimangono toccati anche dalla pazienza con cui nella preparazione cerchiamo di capire cosa piace loro.

Per mio figlio, la festa più bella è stata quella in cui il fratello più grande gli ha fatto da animatore e insieme hanno organizzato una caccia al tesoro per tutti gli amichetti.

I più letti della settimana

Se EDB chiude…

Perdite, separazioni e lutti

Al via il Città Nuova day

Simple Share Buttons