Due approcci alla fede

Riportiamo qui ampi stralci di un’omelia domenicale del parroco della chiesa luterana a Roma. Alla luce delle parole di Isaia 55,10-11, l’autore distingue e fa incontrare due modi di accostarsi a Dio: per via induttiva, attraverso la contemplazione della natura, e attraverso le Parole con cui Dio si rivolge agli esseri umani. In realtà, le due vie sono complementari. Rimane insostituibile la Parola di Dio che ci raggiunge da tutt’altro “luogo” e ci porta oltre tutto ciò che noi possiamo scorgere con le nostre proprie facoltà. 

Scarica l’articolo in pdf /

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Per visualizzarlo effettua il login

Non sei un utente abbonato?

I più letti della settimana

Chiara D’Urbano nella APP di CN

Mediterraneo di fraternità

La forte fede degli atei

Edicola Digitale Città Nuova - Reader Scarica l'app
Simple Share Buttons