Dio tra noi

In che senso si può parlare di una “mistica dell’incontro”?

Dopo un breve excursus sull’uso del termine, il presente contributo indaga sul fondamento di una mistica dell’incontro nell’esperienza delle comunità cristiane dei primi secoli, per poi metterne in luce il legame con gli insegnamenti del Concilio Vaticano II. La seconda parte si sofferma sui fondamenti teologici: la presenza universale del Crocifisso risorto che ci rende capaci di partecipare alla vita di Dio Trinità. L’autore è docente di teologia dogmatica all’Istituto di teologia della Vita Consacrata a Roma.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons